Sei su: Itinerari » Assisi - Spoleto » Tappa 01 (DA ASSISI A BEVAGNA)

TAPPA 01


DA ASSISI A BEVAGNA
Assisi, Santa Maria degli Angeli, Rivotorto, Cannara, Bevagna

Scheda Tecnica

Partenza: Assisi
Arrivo: Bevagna
Distanza: 26,1 km
Dislivello: 150 metri
Difficoltà: facile
Fondo stradale: asfalto, sterrato
Bici consigliata: strada, ibrida, mtb
Da vedere in zona: Assisi, Santa Maria degli Angeli, Rivotorto, Eremo delle Carceri, Cannara, Bevagna

La prima tappa, in cui è possibile dividere il percorso cicloturistico tra Assisi e Spoleto, parte da uno dei luoghi più belli e suggestivi dell’Umbria: Piazza della Basilica Inferiore, proprio ai piedi della splendida Basilica di San Francesco.

La frazione va da Assisi a Bevagna e si sviluppa quasi completamente in discesa e pianura, senza nessun tipo di difficoltà, se si esclude il chilometro di ascesa proprio nel cuore di Assisi, risultando perciò particolarmente adatta anche ai principianti. Questa prima tappa non è caratterizzata da un percorso in sede propria, ma si sviluppa quasi per intero su strade secondarie o di campagna e comunque con pochissimo traffico. Il fondo è quasi sempre asfaltato, se si escludono 3 chilometri di sterrato tra Cannara e Cantalupo.

Partiamo dai piedi della Basilica e scendiamo da Via Frate Elia, superiamo San Pietro e poi prendiamo a risalire, costeggiando il centro di Assisi, fino a raggiungere la meravigliosa Basilica di Santa Chiara (km 1,1). Saliamo ancora sulla sinistra fino a piazza del Comune e da qui continuiamo a salire fino all’incrocio con la strada principale: da qui a Bevagna non ci sarà più un metro di ascesa.

Giriamo a destra prestando attenzione al traffico fino al chilometro 3,1, quando giriamo a sinistra sulla ripida discesa che porta verso San Damiano. Al termine della discesa giriamo a sinistra e poco dopo raggiungiamo il Santuario di Rivotorto (km 6,4).

Continuiamo diritti fino al centro di Rivotorto, dove giriamo a destra in via Santa Maria della Spina e superiamo la E45, sfruttando uno stretto sottopassaggio che i meno abili nella guida potranno affrontare anche a piedi. Subito dopo giriamo a sinistra e iniziamo a pedalare su un reticolo di strade di campagna completamente prive di traffico fino a Cannara, che ci permetteranno di godere in tranquillità dei profumi e dei paesaggi di quest’angolo d’Umbria.

A Cannara rientriamo sulla viabilità principale per meno di un chilometro e poi svoltiamo di nuovo a sinistra, iniziando a costeggiare l’argine del fiume su una strada che, per circa 3 chilometri, diventa sterrata: il fondo è comunque molto ben battuto e si può addirittura affrontare anche con una bici da corsa.

La strada si snoda tra verdi campagne e ci conduce a Cantalupo, dove svoltiamo a sinistra e proseguiamo in direzione di Bevagna sempre per strade secondarie.

Al chilometro 22,6 sfruttiamo un sottopassaggio ciclopedonale per attraversare la strada principale e poi proseguire in direzione di Bevagna, dove arriviamo al chilometro 25,5. Entriamo nel centro storico e dopo aver pedalato per i vicoli del centro in breve tempo ci ritroviamo in piazza Silvestri, cuore di questa splendida città d’arte.




Da non perdere

Da vedere, in primo luogo, Assisi, già descritta nella quarta tappa della Via di Francesco. La città è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità e nel centro storico meritano una visita la Basilica di Santa Chiara, il convento di San Domenico e la splendida Basilica di San Francesco. Appena fuori dalle mura, a dominare la città, c’è la superba rocca Maggiore, ricostruita nel 1367 dal Cardinale Albornoz su una precedente struttura (1174) di un antico castello feudale. Poco dopo la partenza si incontra la Basilica di Rivotorto, costruita per proteggere il “tugurio” francescano, luogo dove Francesco dimorò per qualche tempo.

A Cannara sono molto interessanti la chiesa di San Biagio, esempio di tardo romanico umbro, la chiesa di S. Matteo (XIV), con all’interno un trittico dell’Alunno e la statua lignea dell’Addolorata, e la Chiesa di San Sebastiano, sede della Pinacoteca.

Infine si giunge a Bevagna, antico centro che mantiene ancora intatta la sua struttura medioevale, ma conserva anche numerose testimonianze di epoca romana. Nel cuore del borgo meritano una visita la splendida piazza Silvestri, il palazzo dei Consoli (1270), che ospita il Teatro Torti, le chiese romaniche di San Silvestro e di San Michele, entrambe della fine del XII secolo, la chiesa di San Domenico e Giacomo (1291). Sul luogo più alto della città sorge la chiesa di San Francesco (fine XIII secolo): accanto all’altare la pietra su cui poggiò San Francesco per predicare agli uccelli a Pian d’Arca.


Valid XHTML/CSS / Desing & Code Bifoz.com

© Copyright 2008-2011 Bike in Umbria